Articoli politici tematici dinamici

Elenco degliarticoli politici tematici dinamici” presenti nel sito:

  1. Risorse finanziarie impegnate dai municipi nel 2018
  2. Una fotografia della capacità di riscossione di Roma Capitale
  3. Il buco nero dei romani e il Salva Roma
  4. Analisi del servizio di gestione dei rifiuti urbani di Roma Capitale
  5. Energia solare da impianti fotovoltaici
  6. Servizi cimiteriali di Roma Capitale
  7. Analisi e criticità riscontrate nel Rendiconto 2017 di Roma Capitale
  8. Il Patrimonio di Roma Capitale quando rende?
  9. Indicatori e risorse finanziarie dei Municipi di Roma Capitale
  10. I trasporti e il diritto alla mobilità nel Lazio
  11. Il debito della Regione Lazio e i suoi interessi
  12. Le risorse sanitarie 2017: FSR del Lazio e abbattimento liste di attesa
  13. Superare il cosiddetto “digital divide” degli over 60 con i Makers
  14. Il debito pubblico ereditato e una regola impopolare da rispettare
  15. Opere a scomputo: CERCASI risorse finanziarie per Roma Capitale
  16. Fondi ordinari per il reddito di cittadinanza
  17. La situazione economica finanziaria del Dipartimento Mobilità e Trasporti
  18. ACEA ATO2 S.p.A.
  19. PIANO LED un danno economico per ROMA
  20. Contratto e Bilancio 2015 di ACEA S.p.A.
  21. Aequa Roma S.p.A. gestisce le entrate tributarie capitoline
  22. Il TRIO dell’impianto di termovalorizzazione WTE EP SISTEMI-AMA-LAZIO AMBIENTE
  23. RELAZIONE SUL BILANCIO 2015 AMA S.p.A.
  24. Analisi Società Multiservizi Roma S.P.A. – esame bilancio 2015
  25. ATAC S.P.A. cosa ci hanno lasciato? DEBITI
  26. Le anomalie dei bilanci delle fondazioni finanziate da Roma Capitale
  27. Analisi e monitoraggio dei dati per impegno di spesa del Dipartimento Lavori Pubblici ROMA
  28. Le tariffe romane dei servizi pubblici a domanda individuale
  29. Le partecipate e i suoi contratti
  30. Monitoraggio spesa di bilancio connessa agli appalti
  31. PIU’ DI 10 ANNI DI STORIA DEL REGOLAMENTO del CONSIGLIO COMUNALE DI ROMA CAPITALE
  32. Verde pubblico nei municipi romani
  33. Mobilità e Trasporti pubblici nei municipi romani
  34. La struttura dell’economia romana
  35. Cercasi trasparenza sul DEBITO di Roma Capitale
  36. OPEN DATA ISTAT: IL PATRIMONIO EDILIZIO ROMANO
  37. Gli esercizi commerciali presenti a Roma nel 2016
  38. Le strutture ricettive romane nel 2016
  39. Lotta agli sprechi di Roma Capitale
  40. Sistema scolastico municipale con OPEN DATA ROMA
  41. Tutti i numeri del sistema scolastico di Roma e Provincia
  42. Il comportamento degli attori economici
  43. Gestione sanitaria accentrata perchè non esisti?
  44. Perchè è importante il Piano Integrato dei Conti
  45. Come cambia dal 2013 il finanziamento del settore sanitario pubblico
  46. La ripartizione del fondo sanitario della Regione Lazio nel 2012
  47. Perché lanciare ufficialmente  il Progetto nazionale “ADOTTA UNA ASL”. Ecco i primi esiti
  48. Smart city: manca la volontà o la capacità politica per realizzarla?
  49. Abolizione del Fiscal Compact
  50. Euro si – Euro no. Ai cittadini l’ardua sentenza
  51. Progetto “Adotta una ASL”
  52. Eurobond: la grande occasione per un’Europa solidale?
  53. L’Italia è pronta ai pazienti transfrontalieri?
  54. Le bugie hanno le gambe corte!
  55. Fondi Europei: una grande occasione per l’Italia
  56. Per un Europa solidale bisogna andare “OLTRE”
  57. Forse un barlume di speranza per la Sanità della Regione Lazio
  58. Agenda digitale per l’Europa – Le tecnologie digitali come motore della crescita europea
  59. La rete informativa UE: caos di siti internet
  60. Manipolazione su “no euro” ai danni del M5S ma i problemi dell’Italia sono altri
  61. Europe Direct Italia: caos di reti internet
  62. Sistemi di assistenza sanitaria: la Telemedicina come bene pubblico
  63. Key questions sulla Comunicazione della Commissione Europea per i principi di correzione di bilancio
  64. Le risorse per raggiungere obiettivi concreti
  65. Sanzioni relative alle manipolazioni delle statistiche
  66. COS’E’ IL MES
  67. Assistente alla Poltrona. Perché non esisti giuridicamente?
  68. Two-pack l’ultima fase del ciclo di sorveglianza. Ma qual’è il vantaggio per l’Italia?
  69. Istituto superiore di sanità e Ispra assolvono il Muos. Ma la popolazione non deve sapere il perché
  70. La sanità elettronica: la terza industria del settore sanitario (e-Health)
  71. Fondi Europei 2007-2013
  72. Fondi Europei 2014-2020
  73. Progetti europei per finanziare le smart cities

Cosa sono gli articoli tematici dinamici?

Le ricerche o gli articoli tematici dinamici sono diversi dai soliti articoli scientifici o pubblicati quotidianamente dai media/giornali. Hanno una particolarità rispetto agli altri: sono aggiornati continuamente in senso cronologico. E’ un mix tra informazione e approfondimento di un argomento/tematica di attualità che i nostri portavoce/politici devono affrontare nelle istituzioni in cui sono stati eletti.

La forza di questi articoli è che sono costruiti in maniera scientifica, avendo cura, in particolare, di inserire tutti i link di riferimento sitografici, sempre aggiornati, che ne determinano la garanzia di affidabilità e di attualità. Infatti, gli articoli tradizionali li possiamo definire statici sia dal punto di vista temporale, perché dopo averli letti nell’istante in cui sono stati diffusi non sono più utili ad informare; sia dal punto di vista tecnico/statistico, perché gli indicatori diffusi a livello istituzionale dalla nostra PA sono in continuo aggiornamento. Ma con internet, questa problematica può essere superata, grazie all’ausilio dei blog e dei link ai siti di riferimento o istituzionali  inseriti negli articoli tematici.

Questo nuovo strumento informativo, al momento, è collocato d’appoggio nel mio blog; ma la sua diffusione attuale non è definitiva, in futuro auspico, magari, che si potrebbe optare per la creazione, nel blog di Beppe Grillo o nel sito del M5S istituzionale, di uno spazio virtuale in cui sono inseriti tutti gli articoli tematici dinamici di riferimento alle tematiche pubblicate on line che il nostro movimento di cittadini propone o  ha approfondito, permettendo all’utente/utilizzatore finale, che lo legge, di avere un quadro chiaro e scientificamente approfondito  e sempre aggiornato su un particolare argomento.

Se poi vogliamo diffondere questo nuovo strumento nel mondo lo possiamo anche coniare  come “dinamic smart  article o research”.

Perchè ho creato gli articoli tematici dinamici?

Avevo una necessità: aiutare i nostri parlamentari/consiglieri del M5S, anche non stando fisicamente presente nelle istituzioni in cui i candidati sono stati eletti (ma questo strumento può essere utile anche per tutti i cittadini, che appartenendo ai vari meetup, vogliono approfondire meglio alcuni argomenti di attualità).

INTERNET per questo scopo è un potente strumento di lavoro produttivo ed efficace  che permette l’aggiornamento continuo e istantaneo degli argomenti.

In qualità di ricercatore ho sentito la necessità di creare uno strumento efficace per lo scopo che mi ero prefissata: allora perchè non creare articoli tematici dinamici come strumento di informazione sicuro, efficace e soprattutto affidabile soprattutto per chi deve prendere delle decisioni molto importanti? Sono sicura dell’efficacia di questo strumento perchè ottimizza e rende produttiva la governance pubblica.

Se pensiamo al tempo che si perde nelle ricerche per ricostruire ad esempio tutta la letteratura legislativa specifica, con l’uso delle ricerche o articoli dinamici si evita tutto questo. Ad esempio se consideriamo gli e.book come un nuovo output di ricerca on line, perchè non optare anche per la creazione di articoli dinamici?

Essere informati adeguatamente fa responsabilizzare tutti i politici.

Print Friendly, PDF & Email

Google+ Comments