Archivi categoria: politica

ATAC S.P.A. cosa ci hanno lasciato? DEBITI

In data 7 agosto 2015, a causa delle perdite accumulate, è stato azzerato il capitale sociale di ATAC con contestuale ricostituzione dello stesso per 180 milioni di euro, di cui  40 milioni di euro in denaro e  140 milioni di euro in natura con conferimento di n. 18 treni metropolitani. Nel contratto di servizio ATAC sono descritti i servizi forniti e soprattutto il monitoraggio e il controllo dei servizi affidati. Ma quanto ci costa tutto ciò?
atac

Quadro finanziario
Nel bilancio 2015 si evince un debito nei confronti di pool di banche per  182 milioni di euro.
Dall’esame della nota integrativa il primo elemento che risulta evidenziato riguarda il debito assunto da ATAC nei confronti di un pool di banche (Unicredit, Monte dei Paschi, Intesa SanPaolo e BNL) per  un finanziamento di  182 milioni di euro in data 18 ottobre 2013 (mutuo denominato Linea di credito A). Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Le anomalie dei bilanci delle fondazioni finanziate da Roma Capitale

Le fondazioni e associazioni romane svolgono un ruolo importante per i cittadini e la società civile. Ma molto spesso possono rappresentare anche distrazioni di risorse pubbliche se non adeguatamente controllate. Leggi il documento.trasparenza-associazioni

Vi sono essenzialmente due tipi di fondazione:

  • la fondazione operativa (operating foundation) che persegue il suo scopo direttamente, avvalendosi della propria organizzazione;
  • la fondazione di erogazione (grantmaking foundation) che persegue il suo scopo indirettamente, finanziando altri soggetti che lo perseguono.

Roma Capitale nel 2016 ha finanziato con quasi 35 milioni di euro alcune fondazioni.

La presente analisi, viene redatta come analisi esplorativa dei bilanci di esercizio al 31/12/2015 di alcune Fondazioni e Associazioni in cui vi sono partecipazioni finanziarie del Comune di Roma Capitale; pertanto, risulta finalizzata alla individuazione di elementi di bilancio che presentano “anomalie” per i quali viene consigliato un approfondimento nella contabilità dell’Ente di riferimento.
Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Le tariffe romane dei servizi pubblici a domanda individuale

Il Comune di Roma è tenuto a richiedere la contribuzione degli utenti, anche a carattere non generalizzato, per la gestione di servizi pubblici, con eccezione dei servizi gratuiti per legge, di quelli finalizzati all’inserimento sociale dei portatori di handicap nonché di quelli per i quali è prevista la corresponsione di tasse, diritti o prezzi amministrati ed i servizi di trasporto pubblico.campidoglio-6
Le tariffe ed i tassi di copertura del costo di gestione delle categorie dei servizi pubblici a domanda individuale[1]  sono in relazione alle attività poste in essere dall’amministrazione.

Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Le Partecipate di Roma e i suoi contratti

La Giunta entro il 15 novembre presenta al Consiglio la nota di aggiornamento del Documento unico di programmazione con lo schema di delibera del bilancio di previsione finanziario. Le deliberazioni di variazione al bilancio sono adottate dal Consiglio non oltre il termine del 30 novembre di ciascun anno. La giunta delibera il piano esecutivo di gestione (PEG) entro venti giorni dall’approvazione del bilancio di previsione, in termini di competenza. Infine entro il 31 dicembre del 2016 il Comune di Roma dovrà approvare il bilancio di previsione 2017 come evidenziato nel ciclo scadenze di bilancio del prospetto seguente.

ciclo scadenze bilancio
Fonte: TUEL Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Monitoraggio spesa di bilancio connessa agli appalti

Intervento in commissione Bilancio del 7 ottobre 2016 in veste di vice presidente commissione bilancio  

Il M5S intende pubblicare con modalità di accesso immediato e consultazione semplice, anche tutti i dati di sintesi relativi al bilancio consuntivo e previsionale comunale e delle sue aziende partecipate e controllate, la pubblicazione di tutte le informazioni tra l’impegno di spesa e i codici identificativi di progetto e di gara“. Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Assicurazioni di Roma – Adir

Le Assicurazioni di Roma – Adir, con un attivo con il segno +, sono pronte a cedere all’esterno, con una gara d’appalto europea, uno stock attivo patrimoniale di quasi 300 milioni di euro. E il rischio è che questi fondi possano essere investiti nella finanza speculativa, mettendo a rischio risorse che servono a pagare gli indennizzi di soggetti o veicoli assicurati con la compagnia (dai mezzi di Atac e Ama ai dirigenti capitolini). Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

PIU’ di 10 ANNI DI STORIA DEL REGOLAMENTO del CONSIGLIO COMUNALE DI ROMA CAPITALE

Il Regolamento del Consiglio Comunale è stato approvato con deliberazione del Consiglio Comunale n. 100 del 25 luglio 2002 e successivamente modificato con:download
deliberazione del Consiglio Comunale n. 91 del 2 maggio 2005 (A ciascun Gruppo Consiliare sono assegnati cinque dipendenti più un dipendente in ragione di ogni Consigliere Comunale”).
deliberazione del Consiglio Comunale n. 45 del 20 febbraio 2006 (“Alle sedute del Consiglio partecipano i Consiglieri Aggiunti” eletti in rappresentanza della comunità degli stranieri).
deliberazione del Consiglio Comunale n. 129 dell’11 luglio 2006
Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Cercasi trasparenza sul DEBITO di Roma Capitale

L’allarmante situazione economico-finanziaria del Comune di Roma (oggi Roma Capitale) alla data di insediamento della Giunta Alemanno, ha indotto a richiedere l’intervento dei Servizi Ispettivi della Ragioneria Generale dello Stato per una analisi congiunta della situazione alla data del 28 aprile 2008.Risultati immagini per debito di Roma Capitale

Il futuro Sindaco di Roma dovrà fare lo stesso?

Finché non avremo TRASPARENZA sui dati del debito di Roma Capitale si potranno fare solo delle ipotesi. La vera dimensione del debito forse non la conosce nessuno.

disavanzo 2015 Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

OPEN DATA ISTAT: IL PATRIMONIO EDILIZIO ROMANO

Secondo l’ultimo censimento Istat del 2011 a Roma gli alloggi vuoti  ammontavano a 118 mila unità, dopo qualche anno (2014)  nella città di Roma il rapporto tra i provvedimenti di sfratto emessi e il numero delle famiglie residenti era di 1/246 per un totale di 8.264 sfratti soltanto nel 2014. Garantire il diritto ad una abitazione ad una famiglia in difficoltà è una azione politica doverosa per un paese avanzato come l’Italia.patrimonio

Recuperare gli immobili vuoti privati disponibili per destinarli all’emergenza abitativa con canoni di affitto agevolati attraverso l’attivazione di un adeguato bonus casa a favore dei cittadini disagiati potrebbe essere una tra le tante soluzioni operative all’emergenza abitativa cittadina senza nel contempo consumare ulteriore suolo pubblico cioè l’esiguo capitale naturale disponibile della città. Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Lotta agli sprechi di Roma Capitale

sprechiL’Autorità Anticorruzione nella recente delibera sull’attività ispettiva ha sancito che  “la documentazione acquisita e i dati estrapolati dalla Banca dati nazionale dei contratti pubblici (BDNCP), relativi al periodo contrattuale 2012-2014 di Roma Capitale, hanno palesato il ricorso generalizzato ed indiscriminato a procedure prive di evidenza pubblica, in difformità ed in elusione alla normativa di settore, con conseguente incremento di possibili fenomeni distorsivi che agevolano il radicarsi di prassi corruttive“. Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/