Archivi categoria: articoli tematici dinamici

La rete informativa UE: caos di siti internet

a cura di Monica Montella

Per ottimizzare al meglio i fondi europei 2014-2020 dobbiamo capire cosa non ha funzionato nella precedente edizione soprattutto riguardo la comunicazione e la circolazione delle informazioni.

Uno strumento informativo disponibile on line è una guida per principianti creata proprio per i cittadini o le imprese per essere informati a seconda del tipo di finanziamento e/o progetto dando specifiche informazioni a chi possono rivolgersi cioè a quale interlocutore o rete informativa per ottenere tutte le notizie necessarie. Molte di queste informazioni sono disponibili soprattutto su Internet. Ma quali sono queste reti di informazioni che fino ad oggi, visti i scarsi risultati, in Italia non hanno funzionato efficacemente  ad aiutare imprese e cittadini italiani? Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Europe Direct Italia: caos di reti internet

Europe Direct è la rete d’informazione dell’Unione Europea per tutti gli altri beneficiari diversi dalle imprese. È formata dal centro di contatto Europe Direct (EDCC) e da tre reti decentralizzate che operano a livello locale. La rete di centri di informazione Europe Direct è gestita dalla Commissione. I Centri d’Informazione Europe Direct (“EDIC”) rafforzano la capacità dell’UE di comunicare grazie a maggiori sinergie e coordinamento con le altre reti di informazione e di assistenza dell’UE che riguardano specifici settori strategici. In Italia il 10-09-2012 è scaduta la call per rinnovare gli EDIC (Importo complessivo stanziato a favore dell’Italia per il 2013: EUR 1.150.000: cifra di tutto rispetto).

Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Le reti specializzate dell’Unione Europea

Con “europa intorno a me” (anche applicazione scaricabile gratuitamente sul proprio cellulare o tablet) possiamo avere tutte le info sulla rete europea di informazione e assistenza. La rete Enterprise Europe ad esempio è la rete d’informazione dell’Unione per le piccole e medie imprese (PMI). La Enterprise Europe Network è la rete europea nata per aiutare le piccole e medie imprese a sviluppare il loro potenziale di innovazione e sensibilizzarle nei confronti delle politiche comunitarie. Ma se andiamo a navigare cerchiamo di scoprire l’utilità di questa rete[1] possiamo giudicare se dà i suoi frutti.   Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Le risorse per raggiungere obiettivi concreti

Ormai anche la politica di bilancio è svolta su autorizzazione della Commissione Europea. Questa però deve essere utilizzata al meglio per raggiungere obiettivi più ambiziosi:

  • per la crescita del PIL
  • per la riduzione degli squilibri territoriali e settoriali
  • per la redistribuzione del reddito
  • per l’equilibrio dei conti con l’estero
  • per  interventi specifici e mirati su spese ed entrate pubbliche.

Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

SANZIONI RELATIVE ALLE MANIPOLAZIONI DELLE STATISTICHE

Six pack Articolo 8

Sanzioni relative alle manipolazioni delle statistiche

  1. Il Consiglio, deliberando su raccomandazione della Commissione, può decidere di imporre un’ammenda a uno Stato membro che, volontariamente o per negligenza grave, fornisce un’errata rappresentazione dei dati relativi al disavanzo e al debito rilevanti ai fini dell’applicazione degli articoli 121 o 126 TFUE, ovvero dell’applicazione del Protocollo sulla procedura per i disavanzi eccessivi allegato al TUE e al TFUE.
  2. Le ammende di cui al paragrafo 1 sono efficaci, dissuasive e commisurate alla natura, alla gravità e alla durata della errata rappresentazione. L’importo dell’ammenda non è superiore allo 0,2 % del PIL dello Stato membro interessato.

Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

COS’E’ IL MES

a cura di Monica Montella

Il 2 febbraio 2012 è stato firmato il Trattato che istituisce il Meccanismo europeo di stabilità (MES). Ma che cos’è

Il “meccanismo europeo di stabilità” (“MES”) è un’istituzione finanziaria internazionale il cui scopo è la salvaguardia della stabilità finanziaria della zona euro, mobilizzando i finanziamenti e fornendo assistenza finanziaria agli stati dell’area euro che si trovano in una grave situazione finanziaria”. Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Assistente alla Poltrona. Perchè non esisti giuridicamente?

a cura di Monica Montella

assistentefotoLa figura professionale dell’assistente alla poltrona assume un ruolo estremamente rilevante all’interno di uno studio odontoiatrico in quanto è il diretto collaboratore del dentista ed è responsabile dell’ordine e del buon funzionamento dello studio dentistico. Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Istituto superiore di sanità e Ispra assolvono il Muos. Ma la popolazione non deve sapere il perché

di Franco Mostacci

L’intricata vicenda del Muos di Niscemi (un comune in provincia di Caltanissetta di quasi 30.000 abitanti in zona sismica all’interno di una Riserva Naturale) e il clamoroso voltafaccia del Governatore della Sicilia, Rosario Crocetta, vede come protagonisti anche due enti pubblici di ricerca: l’Ispra e l’Istituto Superiore di Sanità (Iss). Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

FONDI EUROPEI 2014-2020

a cura di Monica Montella

La crisi economica ha provocato una caduta della produzione, con conseguente aumento della disoccupazione e di deficit fiscali nei paesi europei con debolezze strutturali,  ciò ha inciso in maniera sostanziale sulla possibilità di crescita.

Una forte instabilità finanziaria mondiale e la forte concorrenza commerciale di economie sviluppate ed emergenti hanno contribuito a peggiorare il quadro macroeconomico dell’Unione Europea.

Tutti questi fattori, oltre la necessità di monitorare il clima e l’uso efficiente delle risorse, hanno spinto l’Unione Europea alla pianificazione della strategia Europa 2020 come guida politica a tutti i livelli.  Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/

Cooperazione territoriale europea

La cooperazione territoriale europea “è un elemento centrale per la costruzione di uno spazio comune europeo e un pilastro dell’integrazione europea, alla quale apporta un chiaro valore aggiunto sotto varie forme: contribuisce a garantire che le frontiere non diventino barriere, avvicina gli europei tra loro, favorisce la soluzione di problemi comuni, facilita la condivisione delle idee e delle buone pratiche ed incoraggia la collaborazione strategica per realizzare obiettivi comuni”. Continua a leggere

La riproduzione di questo articolo è autorizzata a condizione che sia citata la fonte:
http://www.monicamontella.it/